fbpx

Di Laura Castoldi

È vero che il sale fa male? Il sale è indispensabile per il nostro benessere e assolve a tante funzioni vitali, ad esempio:

  • contribuisce a mantenere l’equilibrio dei liquidi
  • impedisce la disidratazione
  • contribuisce a mantenere l’equilibrio acido-basico
  • contribuisce alla trasmissione degli impulsi nervosi.

Se un eccesso di sale è legato a problemi come l’ipertensione, ridurlo eccessivamente o peggio ancora eliminarlo ha conseguenze altrettanto negative. Riassumendo…

Quanto consumarne?

L’OMS parla di 5 grammi al giorno: attenzione, però, tanti cibi sono naturalmente ricchi di sale, sopratutto insaccati, formaggi stagionati e prodotti industriali.

Quale scegliere?

Sale marino integrale, ricco di tutti i sali minerali di cui abbiamo bisogno. Evitiamo sale raffinato, iodato, dell’Himalaya…

Quando usarlo?

Il sale va usato in cottura; se dovete aggiustare il sapore dei piatti dopo la cottura ci sono tante alternative, ad esempio il gomasio, la salsa di soia/tamari, l’acidulato di umeboshi.