fbpx
Con questo caldo è facile soffrire di cali di pressione, nulla di preoccupante, ma è bene non farsi cogliere impreparati.

Il mio consiglio è di procurarvi un vasetto di vetro anche piccolo, tipo quelli della marmellata che si trovano in albergo, di riempirlo con del gomasio e tenerlo sempre in borsa. All’occorrenza basterà mangiarne un cucchiaino, masticandolo a lungo, e la pressione tornerà subito a posto. Volendo potete arricchirlo con delle alghe in fiocchi, un integratore naturale di vitamine e sali minerali.

Eventualmente può aiutare anche una tazza di tè kukicha con un po’ di salsa di soia o tamari.

Per preparare il gomasio:
1 cucchiaino di sale marino integrale
20 cucchiaini di sesamo bianco

– Lavate il sesamo in un colino, trasferitelo in una padella e fatelo tostare a fuoco basso. Sarà pronto quando, raccogliendolo con un cucchiaino in acciaio, non resterà più attaccato perché avrà perso tutta l’umidità.
– Quindi fate scaldare il sale con il calore della pentola (non serve metterla sul fuoco), unitelo al sesamo e poi frullate il tutto (l’ideale sarebbe a mano in un mortaio zigrinato chiamato suribachi con l’aiuto di un pestello di legno chiamato surikogi, ma potete anche usare un minipimer). Se non avete tempo o voglia di prepararlo, lo trovate già pronto nei negozi biologici, anche arricchito con le alghe.

Altri due rimedi da “pronto soccorso” per un beneficio immediato sono:
– il rimedio kuzu-tekka (sciogliere in una tazza di acqua 1 c di kuzu, aggiungere un po’ di tekka e mettere sul fuoco finché il liquido non si sarà addensato)
– il rimedio shoyu-bancha (mettere 1 c di shoyu in una tazza e versare sopra del tè bancha/kukicha caldo o tiepido)