fbpx

Si legge ovunque, lo dicono tutti, il sole non è più quello di una volta: è importante, soprattutto nelle ore più calde, usare creme protettive, ma poi capita sempre di distrarsi, di restare a giocare in mare più a lungo del previsto, di dimenticare di applicare di nuovo la crema dopo il bagno o a metà giornata durante una camminata in montagna e così, alla sera, ci troviamo davanti allo specchio rossi come un pomodoro!

Un rimedio efficace per lenire rossore e dolore consiste nell’applicare sulla zona scottata delle foglie verdi, tipo verza o cavolo cappuccio, e quando sono calde, sostituirle. Volendo, non è necessario buttarle subito, si possono immergere in un catino di acqua fredda e lasciarle raffreddare prima di usarle di nuovo.

In alternativa potete usare un impasto a base di tofu sbriciolato e foglie verdi sminuzzate o farina, sempre da applicare sulla zona scottata. In mancanza di tofu, si può anche fare un impacco a base di soia ammollata e macinata/frullata oppure a base di patata cruda grattugiata sempre mescolata con della farina.

Un’ulteriore alternativa è lo yogurt di soia.

Tutti questi rimedi a base di soia funzionano perché la soia è il legume più yin e quindi attira il calore che è yang.

Naturalmente ci sono poi anche tutti i rimedi più tradizionali come l’aloe, la calendula o l’olio di iperico.